Chi siamo Le moto I viaggi Eventi In programma Documenti e utilitÓ Link Contatti
i Viaggi dei nostri Lettori
Stampa   Home page      Condividi su Twitter!  Condividi su Google+!  Condividi su LinkedIn!
I viaggi
« Torna all'elenco dei viaggi

A spasso per il Mugello
• Dal 08/05/2011 al 08/05/2011
Itinerario:
Mostra la mappa dell'itinerario completo | Firenze,Italia » Calenzano,Italia » Carraia,Italia » Barberino di Mugello,Italia » San Piero a Sieve,Italia » Scarperia,Italia » Passo del Giogo,Italia » Firenzuola,Italia » Passo San Pellegrino,Italia » Palazzuolo sul Senio,Italia » Passo Sambuca,Italia » Borgo San Lorenzo,Italia » Vicchio,Italia » Dicomano,Italia » La Rufina,Italia » Pntassieve,Italia » Firenze,Italia
Tot. Km percorsi: 207




Da Firenze attraverso il Mugello: 207 Km

 

L´itinerario che questa volta andiamo a proporre si snoda fra gli splendidi paesaggi del Mugello, come al solito con partenza e rientro a Firenze.

 

Raggiunto Calenzano proseguiamo sulla Via di Barberino attraversando il paese di Carraia.Un paio di km dopo comincia il divertimento di curve che ci accompagnerà per buona parte del resto della giornata.

La strada comincia ad arrampicarsi verso il passo delle Croci di Calenzano per poi portarci fino a Barberino di Mugello. Da qui si prosegue seguendo le indicazioni per San Piero a Sieve e poi per Scarperia (nota località produttrice di coltelli e nella quale si respira aria di vero e proprio Borgo Toscano).

Da Scarperia è d´obbligo una breve deviazione che ci porterà a visitare il circuito del Mugello (magari, con un pò di fortuna, si può assistere a qualche competizione o prova).

Risaliti in sella affrontiamo un altro pilastro portante dei passi dell´Appennino Tosco Romagnolo, il famoso Passo del Giogo.

Da mototurista preciso di fare attenzione il sabato e la domenica in quanto qualcuno spesso azzarda molto piu´ delle sue possibilità, mettendo seriamente a rischio la sicurezza sua, ma sopratutto quella degli altri.

Prestate le dovute cautele, sono sicuro che una breve sosta per un caffè al passo vi lascerà soddisfatti del panorama che vi sarete appena conquistati.

Si prosegue in direzione Firenzuola, San Pellegrino, per poi deviare dopo Coniale in direzione Bibbiana e Palazzuolo Sul Senio. Raggiunto Palazzuolo è consigliato un piccolo tour di questo altrettanto piccolo ma quantomai caratteristico paesino.

Si riparte in direzione Ronta attraverso il Passo della Sambuca...a mio avviso un passo veramente favoloso (paesaggisticamente parlando). Addirittura, qualora optiate di fare il giro inverso, questo passo a nostro avviso è ancora piu´ suggestivo(quindi, per intenderci passando da Ronta in direzione Palazzuolo attraverso il Passo della Sambuca) in quanto, una volta raggiunta la vetta comincia una splendida discesa verso Palazzuolo piuttosto inaspettata rispetto ai normali paesaggi Toscani ai quali almeno noi siamo abituati.

Raggiunto poi Borgo San Lorenzo si prosegue in direzione Vicchio. Come avrete già capito il senso di percorrenza di questo itinerario ha sicuramente dei pro e dei contro per ogni sua direzione. Molto probabilmente, se avete seguito il percorso che sto spiegando vi sarete già rifocillati per l´ora di pranzo (un consiglio:se non disprezzate il pranzo a sacco, prendete dei panini lungo strada, anche in zona Palazzuolo e gustatevi la sosta pranzo sulla salita prima di raggiungere il Passo della Sambuca. Così facendo avrete l´opportunità di voltare lo sguardo e vedere il paesaggio che altrimennti vi sareste persi).

Nel caso in cui stiate percorrendo la direzione inversa è consigliato fare una sosta nella zona di Vicchio, con precisione Ponte a Vicchio.

Esiste una rinomata trattoria/salumeria/panineria (e chi piu´ ne ha piu´ ne metta) dal nome "La casa del Prosciutto" che ancora conserva le sue caratteristiche "vecchio stampo", un paradiso per i bikers.

Da Vicchio suggeriamo poi di proseguire in direzione Dicomano, La Rufina e Pontassieve per poi concludere il mini tour rientrando a Firenze.



Commenti
Nessun commento...
Lascia un commento
Nickname:
Commento:
Riscrivi il codice che leggi: , qui: