Chi siamo Le moto I viaggi Eventi In programma Documenti e utilitÓ Link Contatti
i Viaggi dei nostri Lettori
Stampa   Home page      Condividi su Twitter!  Condividi su Google+!  Condividi su LinkedIn!
I viaggi
« Torna all'elenco dei viaggi

A spasso per passi
• Dal 01/05/2012 al 01/05/2012
Itinerario:
Mostra la mappa dell'itinerario completo | Firenze,Italia » Caldaro,Italia » Passo Mendola,Italia » Sarnonico,Italia » Tesimo,Italia » Merano,Italia » Vipiteno,Italia » Passo Fedaia,Italia » Passo Falsarego,Italia » Passo Pordoi,Italia » Passo Tre Croci,Italia » Misurina,Italia » Auronzo,Italia » Passo Crostis,Italia » Passo Zoncolan,Italia » Predavena,Italia » Bassano del Grappa,Italia
Tot. Km percorsi: 1200


VEDI LA GALLERIA FOTO E VIDEO di questo viaggio


Il titolo di questo report induce già a capire la tipologia di tour motociclistico intrapreso.

In poche parole:tante curve immersi nelle nostre belle Dolomiti.

Questa volta dobbiamo l’organizzazione del tour principalmente al nostro amico Stefano, che con le sue doti comunicative è riuscito a mettere insieme proprio un bel gruppetto.

Il gruppo composto da 5 moto e 7 riders parte da Firenze la mattina alle ore 7,00 e si dirige tramite autostrada fino all’uscita di Mezzocorona.

Uno dei piaceri di questo tour è stato proprio quello di non avere tappe fisse ben identificate.

Dall’uscita autostradale ci siamo diretti verso il paese di Caldaro sulla Strada del vino, un paesino rinomato anche per la presenza del suo Lago noto per gli sport di vela e surf.




 

Dopo un  giretto della cittadina ed un veloce pranzo al sacco nella piazza riprendiamo il nostro percorso in direzione passo Mendola proseguendo per Sarnonico, Tesimo fino a Merano.

Da qui, il tour prosegue con altri passi fino a giungere in serata a Vipiteno.

Riteniamo sia giunto il momento di concederci la meritata sosta.

Parte la ricerca dell’alloggio. Ci sparpagliamo e ci diamo appuntamento dopo una ventina di minuti.

Chi ritiene di avere individuato un posto adeguato (qualità/prezzo) proporrà la sua location e quella sarà la decisione.

Ci piace questo spirito di vero gruppo, cosa che malauguratamente non contraddistingue molte delle associazioni e club che nascono come funghi in tutta Italia (ci scusiamo per la breve digressione).

Ceniamo in hotel e successivamente visitiamo Vipiteno, il cui centro storico è veramente sopra le nostre aspettative.

 


 

Il giorno successivo, dopo una buona dormita (come potrebbe non esserlo dopo la stancante giornata del giorno precedente) siamo pronti e carichi per riprendere il nostro percorso. Finalmente arriviamo alle “nostre Dolomiti preferite”, quelle selvagge, quelle maggiormente rocciose.

Ci dirigiamo verso il passo Fedaia, proprio ai piedi della Marmolada. Uno spettacolo intenso ci attende, il lago è completamente coperto da uno strato di ghiaccio. Anche qui, apposte alle nostre due ruote le dovute “medaglie” ripartiamo ed un po’ come dei senza meta, ci lasciamo dondolare dal susseguirsi di splendide curve e passi di montagna…Citiamo solo alcuni, Falzarego, Pordoi, Tre Croci, Misurina…

Ci rechiamo poi ad Auronzo per passare la notte. Alloggiamo presso la struttura “Hotel Cacciatori” poco prima di giungere ad Auronzo.

La consigliamo a chiunque si trovi nella zona. Una struttura a carattere familiare molto accogliente, stanze pulite, spaziose e ben arredate.

Consente anche di cenare direttamente presso la struttura con piatti tipici.

 








Il nostro tour prosegue in direzione “ Sappada” e da qui ci dirigiamo fino alle sorgenti del Piave…una piccola e tortuosa stradetta di montagna ci conduce alla meta.

Ripartiamo per altri splendidi passi, Crostis, Zoncolan, per poi scendere verso Predavena per il pranzo alla birrerria del paese.

Visita della città di Bassano del Grappa, del suo famoso ponte, nonché del museo degli Alpini.

 

Rimbocchiamo l’autostrada intorno alle 17,00 e torniamo verso Firenze.







Commenti
Nessun commento...
Lascia un commento
Nickname:
Commento:
Riscrivi il codice che leggi: , qui: